Approfondimenti

Interazioni verbali

228
text

(a cura di Ljuba Pezzimenti)
 

Le interazioni che seguono sono utili per esemplificare la scheda "La rete delle logiche" [link].

 

Interazione verbale 1

I: Questo oggetto secondo voi costituisce una fonte oppure no?

Alunno: Sì, sì...

Alunno: Una fonte materiale.

I: È una fonte giustamente da dove hanno attinto delle notizie importanti sul loro modo di...

Alunno: Vivere.

I: Di vivere, di combattere, di vestirsi. Chiaro?

[...]

I:Volendo ricavare delle informazioni; mettiamo per assurdo che fossimo noi, abbiamo scavato, e abbiamo trovato...e magari non si conoscono molte notizie sui Sumeri. Noi che cosa possiamo dire? Possiamo dire che la musica era importante e magari sapevano già suonare l'arpa (indica sullo stendardo)?

Alunni: Sì.

I: E dice: ma chi te l'ha detto a te? Guarda lo trovo lì, se lo ha rappresentato evidentemente da qualche parte lo ha visto, ed è importante. Vedete come da una fonte riusciamo a trovare delle informazioni? Anche il modo di vestire, ad esempio, vedete: (indica sullo stendardo e legge) "il raffinato gonnellino a ciocche di lana"; come faccio io a sapere come vestivano, mica li trovo io gli abiti scavando, ci siamo? Non li trovo più ormai, perché si sono decomposti. Allora vedete quante informazioni riesco a tirar fuori da... 

 

Interazioni verbali 2

Adesso vi faccio una domanda: chi è che racconta questa storia secondo voi? Chi ha vinto o chi ha perso questa guerra?
 

Alunno: Chi ha perso...

Alunno: Chi ha vinto...

I: Prima di rispondere alzate la mano in primis [...]. Alunno.

Alunno1: Chi ha vinto.

I: Mhm. Tu?

Alunno2: Chi ha vinto.

I: Tu?

Alunno: Chi ha perso.

I: Chi ha perso. Tu?

Alunno: Chi ha vinto.

I: La maggior parte che cosa pensa?

Cl: Chi ha vinto.

B: Chi ha vinto (annuendo).

 

Interazioni verbali 3

I: Allora io adesso per ragionare ancora insieme vi do lo schema classico dell'evoluzione, che troverete in tutti i libri, compreso il vostro.

Alunna: A. guarda... (l'alunna mostra il sussidiario).

I: Esatto brava. Nel vostro libro vedete c'è proprio tutta l'evoluzione ma non solo nel vostro libro.

Alunno:  Maestra ma qua ce ne sono quattro lì ce ne sono cinque...

I: allora, [...] nell' "Atlante" c'è lo schema dell'evoluzione dell'uomo [...]

Alunno1: Maestra ... 

A: che c'è? 

Alunno1: Volevo dire che nell'"Atlante" ce ne stanno cinque, qua ce ne stanno quattro. 

A: qua dove?  

Alunno1: Nel foglio. 

A: Vedete come i libri trattano lo stesso argomento a volte in maniera diversa? Che non vuol dire che uno dice le bugie e uno la verità ...Matteo mi ha dato lo spunto per chi aprire questa cosa. Dice: ma noi ne abbiamo dette quattro di tipologie di "homo", perchè qui ce ne sono cinque? Noi cosa avevamo detto però? Abbiamo parlato del grande gruppo degli ominidi; gli ominidi si dividono in Australopiteco e Homo. Diciamo che..., io questa cosa l'ho presa in altri libri:n alcuni testi viene specificato meglio e io vi ho dato l'informazione più precisa, in altri testi invece troverete che li mettono tutti insieme, non fanno questa divisione degli ominidi in due grandi gruppi, ma dicono: degli ominidi l'australopiteco è la prima forma, che infatti è vero, solo che alcuni storici sostengono che quando parliamo di Australopiteco ancora non possiamo parlare di specie umana, non possiamo parlare di "homo", la prima specie umana è l' "homo abilis". Quindi in alcuni libri li troverete messi tutti insieme, magari lo fanno anche per semplificare, in altri testi invece li separano. [...] Allora questo (l'insegnante indica l'"Atlante", che è il testo allegato al loro sussidiario di terza) io ragazzi vi prego di portarlo per martedì, perchè ci servirà per le ricerche. L'importante è che nel gruppo almeno ce ne sia uno, quindi non vi preoccupate se qualcuno non ce l'ha.

null
null
2

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati

Informazione sulla presenza di Cookies*

A-Definizioni
La maggior parte dei siti utilizzano "cookie", vale a dire piccoli file di testo memorizzati sul dispositivo, che permettono di operare sul sito e di raccogliere informazioni riguardanti l'attività online.  Il testo all'interno di un cookie spesso prevede una stringa di numeri e lettere che identificano univocamente il computer dell'utente, ma possono anche contenere altre informazioni.
Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie.
L’articolo 5, paragrafo 3 della direttiva 2002/58/CE**, come modificato dalla direttiva 2009/136/CE, prevede l’esenzione dei cookie dall’obbligo del consenso informato se soddisfano uno dei criteri seguenti:
Criterio A: il cookie è utilizzato “al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica”.
Criterio B: il cookie è “strettamente necessari[o] al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio”.

I cookie sono spesso classificati in base alle loro caratteristiche:
1) “cookie di sessione” o “cookie persistenti”;
2) “cookie di terzi”.
Un “cookie di sessione” è un cookie che viene cancellato automaticamente alla chiusura del browser, mentre un “cookie persistente” è un cookie che rimane archiviato nell’apparecchiatura terminale dell’utente fino alla scadenza prestabilita (che può corrispondere a minuti, giorni o più anni nel futuro).
I siti La Scuola utilizzano cookies di terze parti legate al solo monitoraggio del traffico e cookie di sessione unicamente per i servizi erogati a docenti e studenti in relazione ai contenuti scolastici per consentire il riconoscimento degli accessi realmente autorizzati.
Per approfondimenti rimandiamo alla citata direttiva CE**.

B-Controlli del browser per bloccare o cancellare i cookie.
La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookie, ma permette di modificare le impostazioni del browser per bloccare i cookie. 
Se si accettano i cookie, è possibile eliminarli successivamente.  Le istruzioni per eliminare i cookie in altri browser sono disponibili in ogni informativa sulla privacy del browser.
Se si cancellano i cookie, le impostazioni e preferenze da questi controllati, comprese le preferenze pubblicitarie, verranno cancellate e potrebbe essere necessario ricrearle.
Controlli del browser per la protezione dal monitoraggio.
Alcuni nuovi browser hanno introdotto la funzionalità DNT. Molte di queste funzionalità, se attivate, inviano un segnale o una preferenza ai siti Web visitati indicando che non si vuole essere tracciati.

C-Controlli per la cancellazione dai messaggi pubblicitari.
Dato che i cookie possono essere utilizzati per diversi motivi, gli utenti che non vogliono ricevere messaggi pubblicitari mirati a livello comportamentale possono scegliere di accettare i cookie, ma di annullarne un particolare utilizzo. Le società pubblicitarie online hanno sviluppato linee guida e programmi per facilitare la protezione della privacy degli utenti, in cui sono incluse pagine Web che possono essere visitate per rifiutare esplicitamente la ricezione di annunci pubblicitari mirati da tutte le società partecipanti. Queste pagine includono:

  1. Assistenza Consumatori Digital Advertising Alliance (DAA): http://www.aboutads.info/choices/
  2. Pagina di cancellazione Network Advertising Initiative (NAI):http://www.networkadvertising.org/managing/opt_out.asp
  3. In Europa, è anche possibile visitare Your Online Choices: http://www.youronlinechoices.com/

D-Controlli di analisi terze parti.
Come descritto di seguito in dettaglio, molti siti Web e servizi online di e altre compagnie, utilizzano servizi di analisi terze parti con cookie e Web beacon per compilare statistiche aggregate relative all'efficacia delle campagne promozionali o ad altre operazioni del sito Web.  È possibile rifiutare la raccolta o l'utilizzo dei dati da parte dei provider di analisi facendo clic sui seguenti collegamenti:

  1. Omniture (Adobe): http://www.d1.sc.omtrdc.net/optout.html
  2. Nielsen: http://www.nielsen-online.com/corp.jsp?section=leg_prs&nav=1#Optoutchoices
  3. Coremetrics: http://www.coremetrics.com/company/privacy.php#optout
  4. Visible Measures: http://corp.visiblemeasures.com/viewer-settings
  5. Google Analytics: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout (richiede l'installazione di un componente aggiuntivo del browser).

______________________
* Provvedimento del Garante per la Privacy dell’8 maggio 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 dello scorso 3 giugno http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

**vedi: http://ec.europa.eu/justice/data-protection/article-29/documentation/opinion-recommendation/files/2012/wp194_it.pdf#h2-8).